Traffico di droga tra Italia e Albania: arrestato un 28enne a Nardò coinvolto nell’operazione “Fiori di primavera”

637
Il carcere di Lecce

Nardò – È di due anni e nove mesi la pena detentiva a carico del 28enne Fridi Murataj, arrestato e condotto in carcere a Lecce dai carabinieri di Nardò. I militari hanno agito in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura presso la Corte d’Appello di Lecce.

I reati attribuiti all’albanese di Valona, già sottoposto agli arresi domiciliari, sono quelli di produzione e traffico di stupefacenti e armi commessi a San Foca e Otranto nel 2017. A suo carico anche una multa da 32.000 euro e l’interdizione per cinque anni dai pubblici uffici.

L’indagine

L’uomo venne arrestato nell’ambito dell’operazione antidroga “Fiori di primavera”che ha portato a 18 condanne (tra albanesi e brindisini) nell’ambito del narcotraffico tra Italia e Albania. Secondo le indagini, la droga giunta dall’Albania (soprattutto marijuana) veniva depositata temporaneamente nel Salento per poi essere distribuita sul territorio nazionale.