Tra i guariti da Coronavirus arrivano anche sei isolati in casa. Tra i 51 casi ancora in Terapia intensiva sei leccesi

716

Lecce – Per la prima volta il numero degli isolati in casa, portatori sani di Coronavirus, diminuisce di 13 persone: escono dall’isolamento domestico ed entrano nella crescente schiera dei guariti, lievitati nelle ultime 24 ore con altre 29 persone.

I soggetti senza sintomi o con piccoli disturbi, nonostante questa piccola flessione, rappresentano comunque il 78% dei positivi al tampone laringeo; completano lo scenario il 20% di ricoverati in ospedale e il 2% in Terapia intensiva (dei 51 casi, sei risiedono nel Leccese). Due settimane fa gli assistiti in questo reparto, in stato clinico preoccupante, erano 71.

 

Scendono ospedalizzati e isolati

In cifra fissa, sono 2.912 i casi attualmente positivi. Gli ospedalizzati scendono a 449 persone; ai “domiciliari” sono 2,412; i guariti arrivano a 641, allargando sempre di più la forbice con i deceduti (ieri altri sei, nessuno del Lecce).

I nuovi contagiati, in base ai 984 test effettuati, sono dieci (l’1% dei tamponi). Nessuno risulta essere residente nel Leccese. Lo stato clinico riferito a 3.040 casi, come riportato nel bollettino epidemiologico regionale odierno, è infine questo: malati in stato severo 15%; stato critico 2%; stato lieve 23%, pauci sintomatici 21%, asintomatici 39%. I casi totali confermati sono 3.958.

Riapre come ospedale No Covid a Copertino

Un segnale indiretto che la tattica del distanziamento sociale sia assolutamente efficace viene da Copertino: quell’ospedale, svuotato per metterlo a disposizione dei post acuti, da ieri è tornato ad essere nosocomio di base con l’imminente riapertura di tutti e i reparti. Appena verranno dimessi i 17 malati da Ccoronavirus.