Torre San Giovanni (Ugento), nate 13 tartarughe dal primo nido della stagione – IL VIDEO

1061

Torre San Giovanni (Ugento) – Terminata con un totale di 13 baby tartarughe che hanno preso il mare la schiusa del primo nido di Caretta Caretta della stagione 2020, sulla spiaggia del camping “Riva di Ugento” a Torre San Giovanni.

Una delle piccole tartarughe nate a Torre San Giovanni

Dopo un presidio di 55 giorni che ha visto impegnati nel monitoraggio gli esperti del Centro recupero tartarughe marine di Calimera (diretto da Piero Carlino) e i Seaturtle watcher volontari che operano in zona, la schiusa è iniziata nella notte del 29 agosto con un ritmo piuttosto lento (due tartarughe nate la prima notte, altre due nei giorni successivi e poi lo stop) che faceva presupporre qualche problema.

Attesa per altri due nidi

Gli operatori hanno così deciso di fare un controllo all’interno del nido, per verificare cosa stesse accadendo: “All’apertura la situazione è apparsa fin da subito evidente – comunica il Centro recupero tartarughe marine sulla propria pagina Facebook. – Molte delle uova deposte il giorno 5 luglio scorso non risultavano vitali, non vi era traccia di embrione all’interno delle uova, e queste ostruivano il passaggio ai piccoli nati”.

All’interno del nido – si legge ancora – durante le operazioni sono state recuperate 13 tartarughe pronte ad uscire bloccate da oltre 117 uova non sviluppate e tre uova in schiusa, che sono state riposizionate all’interno della camera del nido. Le nuove nate sono state liberate e hanno raggiunto il mare e tutto il materiale del nido è stato prelevato e sarà analizzato per comprendere meglio quale sia stato il problema”.

Il nido di Caretta Caretta sulla spiaggia del Vivosa

Ora l’attenzione è puntata sui nidi della spiaggia di Lido Marini e del resort Vivosa (sempre a Torre San Giovanni), dove la schiusa è attesa nei prossimi giorni.