Torre San Giovanni (Ugento), i canali ostruiti dalla posidonia finiscono sotto le telecamere di “Striscia la notizia”

5395

Torre San Giovanni (Ugento) – Canali intasati dalle alghe, un problema annoso che arriva sulla tv nazionale: nella puntata di ieri sera, sabato 13 ottobre, il tg satirico di Canale 5 “Striscia la notizia” ha mandato in onda un servizio girato a Torre San Giovanni, per documentare la situazione dei canali ostruiti da enormi accumuli di posidonia.

L’inviato Pinuccio ha raccontato ai microfoni della trasmissione di Antonio Ricci una situazione che residenti e turisti di passaggio a Torre San Giovanni conoscono bene: periodicamente, la posidonia ostruisce i canali provocando cattivi odori diffusi, il ristagno dell’acqua e non di rado la moria dei pesci, uccisi dalla mancanza di ossigeno dell’acqua.

Qui il video del servizio a Torre San Giovanni.

Pubblicità

Problema annoso, nessuna soluzione

Un problema ripetutamente segnalato negli anni, ma per il quale non sono mai state trovate soluzioni tali da risolvere questo stato di cose alla radice: gli unici interventi consistono nel ripulire di volta in volta i canali, solo quando giungono ormai al collasso.

Esasperati da questa situazione, gli abitanti di Torre San Giovanni hanno deciso di far sentire la propria voce lanciando la pagina Facebook Monitoraggio bacino Torre San Giovanni, dove la situazione viene quotidianamente documentata attraverso foto e video.

Pinuccio intervista il Sindaco Lecci

Ai microfoni dell’inviato di “Striscia la notizia” il primo cittadino di Ugento dichiara: “Le puzze provengono prevalentemente dal disfacimento della posidonia: spero che entro questo mese l’Arpa mi dica come trattarla, e quindi ci comporteremo di conseguenza”.

“Per quanto riguarda la realizzazione delle infrastrutture fognanti – prosegue Lecci – finalmente siamo riusciti a trovare le risorse e sono in corso le gare d’appalto per affidare i lavori”.

Le telecamere di “Striscia” hanno ascoltato anche Luigi Te Nuzzo, presidente del Comitato per Torre San Giovanni, che da anni si batte per il problema canali ostruiti.

 

 

Pubblicità