Tornado a Corsano, ritrovato il disperso: si era allontanato dal suo Apecar (distrutto) alla vista del vortice. Traffico limitato lungo le litoranee del Capo di Leuca

3812

Corsano – E’ stato ritrovato sano e salvo il contadino che era stato dato in un primo momento come disperso, mentre il suo automezzo – un Apecar – era stato rintracciato del tutto distrutto lungo il passaggio del tornado a Corsano. L’uomo, un contadino, vedendo l’arrivo del forte temporale preannunciato dal vortice all’orizzonte e sopra le case del paese, si era subito allontanato mettendosi così in salvo, come ha raccontato lui stesso.

Dal Centro meteo del Salento intanto, dopo aver esaminato i tracciati del tornado, ipotizzano che il fenomeno temporalesco sia stato uno che da Patù San Gregorio ha attraversato la penisola salentina e che attraverso le campagne di Corsano, sia arrivato nelle marine di Tricase. C’è stato un altro tornado ma si è abbattuto su San Pancrazio salentino, nel Brindisino, come comunica lo stesso Centro meteo diretto da Giuseppe De Vitis.

Danni gravi si registrano anche nella frazione di Castrignano del Capo, Giuliano di Lecce. Crollati muri di cinta ed il soffitto di un garage; numerose strade sono intransitabili. Danni anche si segnalano nelle campagne di Corsano, oltre che nel centro abitato, mentre a Tricase porto un altro noto locale risulta del tutto impraticabile.

Traffico limitato Il Comune di Patù ha invitato a non imboccare lo svincolo per Patù-San Gregorio per chi provenisse dalla Statale Gallipoli-Leuca e fosse diretto in paese. La strada è interrotta. Come interrotta rimane la litoranea adriatica nei pressi delle marine di Tricase, Marina Serra e Tricase Porto.

Ha collaborato Luana Prontera