Torna il “Premio Aldo Bello” per gli studenti

1647

_DSC0119MATINO. Torna il premio “Aldo Bello” allo scopo di ricordare l’apprezzato giornalista (foto), già direttore Rai, scomparso nel 2011 e contribuire al dibattito sui temi legati al Salento in un contesto nazionale ed europeo. Ad organizzare il concorso, rivolto agli studenti delle quarte e quinte classi degli istituti superiori della Provincia (chiamati a preparare, entro il 31 marzo 2015) un saggio breve o un articolo) sono il centro studi “Aldo Bello”, nato nel 2012 all’interno dell’associazione “Autori matinesi”, e la Banca popolare pugliese di concerto con la famiglia Bello.
Gli elaborati presentati verranno valutati da una commissione composta da Sonia Tura e Piero Arcide, caporedattori di “San Marino Rtv”, Ada Bello Provenzano, vedova di Aldo Bello e collaboratrice della rivista Apulia (diretta per 37 anni dallo stesso Bello), Fernando D’Aprile, direttore di Piazzasalento, e Fabio D’Astore, presidente della società “Dante Aligheri” di Casarano.
Tre i premi in denaro offerti dalla Banca popolare pugliese. Per la prima edizione dello scorso anno (foto accanto) vennero presentati 51 elaborati.