“Tolleranza zero” contro gli sporcaccioni: a Matino partono le multe

3573

Matino – Tregua finita, a Matino, per quanti trasgrediscono le regole in materia di raccolta differenziata. L’Amministrazione comunale annuncia “tolleranza zero”, a partire da venerdì 28 giugno, nei confronti di coloro che non presteranno la giusta attenzione nel conferimento dei rifiuti differenziati. Il rischio minore sarà il mancato ritiro di quanto non verrà differenziato correttamente, sino ad arrivare alle altre sanzioni previste dalla legge.

La percentuale di raccolta differenziata, malgrado l’impegno di molti matinesi, al momento resta ferma al  50,09%, contro il 65% previsto dagli obiettivi di legge. Ma l’Amministrazione intende attivarsi anche per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti sul territorio comunale: sono già da tempo attivi sistemi di videosorveglianza, 24 ore su 24, in diversi punti della città, sono stati incrementati i controlli domiciliari e il presidio del territorio da parte del corpo di Polizia municipale. «Ciò si è reso necessario – afferma il Sindaco Giorgio Toma – anche per tutelare l’attenzione applicata da parte dei cittadini che curano e difendono il proprio territorio. L’abbandono incondizionato dei rifiuti vanifica gli sforzi di chi quotidianamente si impegna per la salvaguardia dell’ambiente  grazie alle nuove tecnologie e ai social i cittadini hanno a disposizione tutte le informazioni necessarie per gestire correttamente i rifiuti».

Il danno, oltre che ambientale, è anche economico in quanto, il mancato raggiungimento delle percentuali minime previste, comporta un aumento dell’ecotassa che si riflette inevitabilmente sui cittadini stessi. Non da meno sono i costi sostenuti da parte dell’Amministrazione comunale per la raccolta di tutti i rifiuti abbandonati illegalmente sul territorio comunale, uno degli ultimi interventi di bonifica, da rifiuti abbandonati, è pesato sulle casse comunali per oltre 30mila euro. «Chi agirà in maniera scorretta sarà perseguito con tutti i mezzi che la legge mette a disposizione», conclude il Sindaco.

Pubblicità
Pubblicità