Tirocini post-laurea presso l’ospedale di Gallipoli: attestati alle prime quattro studentesse

2954

Gallipoli – Quattro ragazze gallipoline hanno concluso il loro tirocinio post-laurea presso l’ospedale “Sacro Cuore” di Gallipoli.

Si tratta di Valeria Perrone, Antonietta Abate, Serena Cucugliato, Marica Calignano, studentesse di Scienze infermieristiche che, ai fini accademici, hanno svolto il tirocinio formativo presso l’ospedale e che l’Amministrazione comunale ha incontrato nei giorni scorsi per congratularsi per il risultato ottenuto.

La collaborazione con l’Università e la Asl

Le quattro ragazze sono state, infatti, tra le prime a svolgere il tirocinio accademico presso il nosocomio gallipolino grazie alla collaborazione istituzionale nata tra il Comune di Gallipoli, l’Università di Bari, la facoltà di Scienze infermieristiche della sede distaccata di Lecce e l’ASL di Lecce che ha portato alla costituzione di una nuova sede formativa ovvero quella del Sacro Cuore di Gesù.

Un lavoro portato avanti dagli amministratori a partire dal 2017 che ha visto, oltre all’attivazione dei tirocini accademici, anche l’istituzione dei corsi e dei master di Medicina della facoltà barese decentrati nella città di Gallipoli. Docente di riferimento è il prof. Cosimo Caldararo dell’Università di Bari, facoltà di Scienze Infermieristiche, che dialoga e collabora con gli amministratori per agevolare le attivazioni dei tirocini degli studenti.

Il Sindaco

«Abbiamo cercato in tutti i modi di mettere al centro il nostro ospedale e dato la possibilità agli studenti di formarsi anche a Gallipoli. Un lavoro sinergico portato avanti dal presidente della commissione sanità, Vincenzo Piro, che ha sostenuto e mediato affinché si ottenesse questo risultato straordinario. Il mio personale in bocca al lupo a queste ragazze con l’augurio che possano continuare a lavorare per il bene della comunità territoriale», spiega Minerva.

Un risultato che si inserisce nel lungo e proficuo percorso intrapreso dal Comitato tecnico scientifico, coordinato dal professore Rosario Polizzi, che da tre anni è al lavoro in questa direzione e che ha portato all’attivazione dell’alta formazione universitaria e delle “summer school”.

«Dare la possibilità ai giovani di svolgere il tirocinio presso l’ospedale gallipolino non è solo da intendersi in termini di prestigio. Si tratta – commenta Piro – anche di una vera e propria agevolazione per le famiglie che non devono investire negli spostamenti dei figli ma che possono formarsi a pochi passi da casa».