“Terra di nessuno” il centro storico di Taviano devastato da incuria e vandalismo

2905
Un vicolo del centro storico di Taviano deturpato da scritte
Un vicolo del centro storico di Taviano deturpato da scritte

TAVIANO. Furti nelle case abitate, anche di giorno e scempi in quelle disabitate. Scritte sui muri e angoli bui usati come toilette a cielo aperto. Siringhe per terra e piccioni che sporcano dappertutto. Il centro storico di Taviano, da un po’ di tempo, sembra terra di nessuno. Lo denunciano gli abitanti della zona tra vico Nizza, via S. Angelo e tanti altri vicoletti e corti disabitate e non. Un tempo cuore pulsante di una città in continuo movimento, oggi abitato da poche famiglie affezionate  al proprio passato. Così chi ha la casa in centro cerca di scappare.

Un vero problema per Taviano, scoppiato proprio a ridosso dell’estate, quando arrivano i turisti, a pochi passi dal Municipio, alle spalle del palazzo Marchesale e vicino alla bellissima chiesa barocca di santa Lucia. Il titolare del ristorante “Corte degli aranci”, Francesco Martina, è molto esplicito: «Siamo proprio nel Bronx, ormai non ce la facciamo più. Molti residenti non parlano perché hanno paura. Mancano i controlli delle forze dell’ordine e i furti sono all’ordine del giorno. Nel nostro ristorante sono entrati ben 5 volte portando via 6 tv a colori, 2 caldaie a metano pronte per essere installate e tanti altri oggetti».

Il degrado del centro storico è sotto gli occhi di tutti e basta girare per le stradine per rendersene conto. La moglie di un docente denuncia i problemi che vive la propria famiglia: «Di sera non è difficile incontrare giovani che si stanno drogando o intenti in altre situazioni imbarazzanti o incresciose. Abbiamo anche fatto una raccolta di firme al sindaco, elencando i nostri problemi, ma non abbiamo mai avuto risposta. Molte famiglie hanno paura a mandare i propri figli da soli per le stradine, soprattutto di sera. Al tramonto  gli anziani si barricano in casa e hanno sempre paura in quanto sono i più esposti al pericolo da parte di gente male intenzionata».In questa maniera il centro storico sarà sempre più abbandonato.