Taviano, serata di spettacolo a sostegno della ricerca contro le malattie neurodegenerative

1694
I membri del Comitato organizzatore

Taviano – Arte e beneficenza saranno alleate a sostegno della ricerca medica sulle malattie neurodogenerative: con questo scopo, sabato 22 febbraio, l’Auditorium della scuola media di Taviano (in via Casarano) ospiterà la seconda edizione di “Ricostruire sempre!”.

Alle ore 19 tutto pronto per uno spettacolo d’intrattenimento a scopo solidale in cui cantanti, coristi, ballerini e attori faranno fronte comune per contribuire alla raccolta fondi volta a finanziare l’attività di studio del centro per le malattie neurodegenerative e invecchiamento cerebrale dell’Università degli studi di Bari/ospedale “Cardinale Giovanni Panico” con sede a Tricase.

Selenia Stoppa

Il programma della serata

Sotto la direzione artistica di Dario Cota, sarà la voce di Selenia Stoppa a presentare la serata, che prevede varie performance accomunate dall’arte come fonte di speranza. Si esibirà il coro delle “Mani bianche” dell’Istituto comprensivo di Racale, diretto da Alida Giarnello, mentre Eleonora Rizzo canterà accompagnata al pianoforte da Salvatore Amante. Esibizione al piano anche per il maestro Tommaso Reho. Il maestro Dario Cota dirigerà il coro “Il mio canto libero” e suonerà il pianoforte per l’esibizione canora di Alberto Carluccio. La scuola di ballo “Live your body” di Viviana Gatto intratterrà invece la platea con le sue coreografie di danza.

Spazio anche per il teatro, con la rappresentazione dell’atto unico “Amicizia” di Eduardo De Filippo, interpretato da Sabrina Corsano, Renato Napoli e Antonio Rizzo, sotto la regia di Alessandro Rovito. Fausto Cota omaggerà due grandi interpreti del cantautorato italiano proponendo un medley di brani di Battiato e Gazzè, mentre il gruppo “Long John Silver” regalerà al pubblico un momento internazionale con l’esecuzione di musiche irlandesi.

Interverranno inoltre il Sindaco di Taviano Giuseppe Tanisi; il prof. Fernando Antonio Calò, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo tavianese; monsignor Fernando Filograna, vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli; suor Margherita Bramato, direttore generale dell’ospedale “Panico” di Tricase; e il prof. Giancarlo Logroscino, direttore del centro di ricerca cui sarà devoluto il ricavato.

Volontari in prima linea

L’iniziativa è promossa dal “Comitato spontaneo raccolta fondi pro-ricerca malattie neurodegenerative” di Racale, costituito da Sabrina Corsano, Dario Casto, Gerardo De Marco, Gianluca Francioso, Francesca Ferraro, Annalisa Milelli, Elisabetta  Palese, Renato Napoli e Rocco Ferenderes.

Patrocinano la serata i Comuni di Taviano e di Racale, l’associazione “Bachelet” di Taviano e il “Vocabolario di Dio” di Giuliano d’Elena (realizzatore e donatore del logo del Comitato organizzatore).

Sabrina Corsano a nome del Comitato organizzatore dichiara: “Ringraziamo tutti coloro che hanno collaborato all’organizzazione di questa serata che affronta un tema delicato e molto importante. Grazie anche al pubblico che vorrà essere presente”.