Taurisano, antropologia e stranezze del mondo nell’incontro con Eugenio Imbriani

2070
Eugenio Imbriani
Eugenio Imbriani

Taurisano – L’antropologia culturale come chiave del mondo e delle sue stranezze: se ne parla nel libro di Eugenio Imbriani dal titolo “A come antropologia” (edizioni Progedit), che verrà presentato venerdì 31 maggio, alle ore 19.30 presso la sede dell’associazione “Officina di cultura” (in piazzetta del Palazzo Vecchio).

Il programma. In apertura dell’incontro i saluti dell’assessore alla Cultura Katia Seclì e del segretario di “Officina di cultura” Giovanni Rocca. Dialogano con l’autore il giornalista Alberto Nutricati e il presidente di “Officina di cultura” Francesco Paolo Raimondi.

Eugenio Imbriani è docente di antropologia culturale e storia delle tradizioni popolari presso l’Università del Salento. Esperto di folclore, cultura popolare e identità locali, in “A come antropologia” riflette su una disciplina complessa come appunto l’antropologia: un sistema di credenze, pensieri e modi di sentire che orienta i comportamenti dei gruppi umani e determina le differenze fra le civiltà.