comune parabita vista frontale

l'assessore al Bilancio Tiziano Scorrano ed il consigliere d'opposizione Alberto Cacciatore
l’assessore al Bilancio Tiziano Scorrano ed il consigliere d’opposizione Alberto Cacciatore

PARABITA. Non un ritocco deliberato del canone, ma un adeguamento dovuto all’aumento dei costi di smaltimento in discarica. In soldoni il servizio rifiuti per l’anno in corso costerà tra i 6 e i 10 euro in più ogni 100 metri quadrati e a seconda del numero di componenti del nucleo familiare. È quanto discusso nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, chiamato a prendere atto del piano finanziario stilato dalla Igeco, la ditta che effettua il servizio di raccolta. Perplessa l’opposizione, che ha accusato “scarsa chiarezza e trasparenzaˮ nell’operato dell’Ammistrazione comunale. “L’adeguamento delle tariffe tiene conto solo delle richieste di Igeco, senza una verifica dell’effettivo funzionamento del servizio che si rende ai cittadini ai quali si chiede di pagare”, ha rimarcato Alberto Cacciatore dai banchi di “Cambiamo insiemeˮ.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Pubblicità

Commenta la notizia!