Tamponi rapidi per il Covid a Gallipoli: pronto il “drive in” nell’area mercatale

1497

Gallipoli – Prende il via domenica 13 dicembre a Gallipoli la campagna di screening con i tamponi rapidi per il Covid. Si tratta di un’iniziativa che il Comune rivolge a tutta la popolazione ed in modo particolare “a chi ha bisogno di un riscontro veloce per poter continuare la propria attività lavorativa, a chi nutre dei dubbi circa un possibile contagio e vive con persone anziane”.

L’area prescelta è quella del mercato settimanale, con ingresso da via Pascoli. Si tratta di un “drive in” dove il tampone potrà essere eseguito stando in macchina. Si prevede la possibilità di eseguire 40 test al giorno. Ovviamente occorrerà prenotarsi sul banner “Prenotazione tampone drive in” presente sul sito del Comune compilando l’apposito modulo e scegliendo una tra le date disponibili.

Cosa fare

Per sottoporsi al tampone occorrerà essere muniti di documento di identità e tessera sanitaria e oltre alla compilazione del modulo sarà necessario stampare e firmare le liberatorie da consegnare al personale del drive-in nel giorno della somministrazione del tampone.

La campagna sociale per lo screening antigenico rapido, avviato in collaborazione con l’associazione Misericordia Racale onlus, prenderà il via domenica 13 dicembre, dalle 9 alle 13, e a seguire (sempre previa prenotazione) giovedì 17 dalle ore 15.30 alle 17.30, sabato 19 e domenica 20 dicembre dalle ore 9 alle 13. E così fino alla fine di gennaio.

Le prenotazioni

Il Comune di Gallipoli ha previsto, inoltre, una linea telefonica per gli utenti che non sanno o non possono compilare il form online di prenotazione (che dovranno, comunque, produrre le liberatorie per la privacy): il numero telefonico 0833/275574 sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13.

Il cittadino dopo aver effettuato il test rapido riceverà l’esito sull’indirizzo di posta elettronica segnalato nel modulo di prenotazione o tramite sms telefonico. Nel caso di tampone con esito positivo, si attiverà la procedura prevista dal Dipartimento di Igiene e Sanità pubblica dell’Asl Lecce e si dovrà procedere da subito all’isolamento presso il proprio domicilio.

Il Sindaco

La campagna di screening è stata voluta dall’Amministrazione comunale “per le persone non soggette a quarantena obbligatoria ed impossibilitate ad eseguire tampone rino-faringeo in strutture private, oltre che per una valutazione su larga scala della circolazione del virus, in particolare nei soggetti asintomatici”.

«Un regalo per la città, il nostro venire incontro ai gallipolini che ne hanno bisogno. Come ho già detto, abbiamo l’obbligo morale e il dovere di preservare alcune categorie, come quella degli anziani. Il Comune di Gallipoli si farà carico dei costi dei tamponi: l’iniziativa è rivolta a tutti, ma mi auguro che subentri il buon senso lasciando spazio a chi ne ha realmente bisogno», commenta il sindaco Stefano Minerva.