Striscione anti-Conte allo stadio di Lecce: Daspo per un tifoso della curva Nord

556

Lecce – È stato individuato e denunciato il tifoso del Lecce che lo scorso 19 gennaio allo stadio “Via del Mare” avrebbe esposto uno striscione dal contenuto offensivo nei confronti dell’allenatore dell’Inter, il leccese Antonio Conte.

Analizzando le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza interno allo stadio, i poliziotti della Digos hanno identificato un 36enne di Botrugno impegnato nello srotolare una parte dello striscione per poi esporlo in curva Nord.

Le indagini proseguono

Il giovane è stato denunciato alla locale autorità giudiziaria per il reato di “divieto di esposizione di striscioni incitanti alla violenza o recanti ingiurie”  previsto dalla normativa di settore. Nei suoi confronti è in corso il procedimento amministrativo per l’applicazione del Daspo da parte del Questore di Lecce, con il divieto di assistere a manifestazioni sportive. Allo stesso 36enne verrà comminata la sanzione amministrativa per la violazione al regolamento d’uso interno dello stadio.

Le indagini, intanto, proseguono per individuare quanti hanno contribuito all’esposizione dello stesso striscione, i quali saranno chiamati a rispondere, in concorso, per il medesimo reato. Sempre in relazione alla stessa gara, nei giorni scorsi erano stati identificati i responsabili dell’aggressione avvenuta in curva Sud ai danni di alcuni tifosi neroazzurri, ovvero tre ultras di Campi Salentina e Copertino, di 20, 29 e 51 anni, accusati di lesioni aggravate, tentata rapina e rapina, ed il 51enne anche di accensioni pericolose.