Un secolo di storia di un paese povero: a Salve si presenta il libro, documenti alla mano

1746
Il Sindaco Vincenzo Passeseo

Salve – Uno spaccato di storia cittadina ricostruito attraverso una ricca ricerca documentaria: così si può riassumere il progetto che sta alla base del libro “Ritagli di storia salvese” a cura di Enzo Sammali, che sarà presentato domenica 7 gennaio (alle ore 18) presso la sala convegni di Palazzo Ramirez, a Salve. Insieme all’autore, interverranno il sindaco Vincenzo Passaseo, il consigliere con delega alla Cultura Nicola De Lecce (foto) e il giornalista Mauro Ciardo. Al termine della serata, a tutti i presenti verrà regalata una copia del libro.

Insegnante in pensione, Sammali ha passato al setaccio il materiale conservato presso l’archivio storico della biblioteca comunale di Salve, portando alla luce delibere delle Giunte e dei Consigli decurionali e comunali cittadini, emanate in un arco di tempo che va dal 1817 al 1900, dall’epoca dei Borbone a quella dei Savoia. Trascritte esattamente nella forma in cui i segretari dell’epoca le hanno redatte, queste delibere permettono di osservare dall’interno le difficoltà che caratterizzavano la comunità di Salve, provata innanzitutto dall’estrema povertà, con gli amministratori impegnati a procurare pane e giornate di lavoro alle famiglie più indigenti.

In chiusura della sua presentazione al volume, l’autore afferma: «Qualcuno ha definito gli archivi comunali “archivi del silenzio”. Lo scopo della ricerca è stato anche quello di dar voce a questi fogli polverosi e ingialliti dal tempo, che racchiudono un mondo ignorato o dimenticato, ma avvincente, ancora tutto da raccontare».