Stop all’abuso di farmaci, da Galatone il progetto di due giovani

6873

Galatone – Nasce da due giovani di Galatone, Valentino Moretto e Chiara Lerario, l’idea di mettere in rete utenti, farmacie ed enti senza scopo di lucro per evitare lo spreco dei farmaci. “Give me drug” (ovvero “Donami un farmaco”) è il progetto finanziato nell’ambito del bando regionale Pin (“Pugliesi innovatori”) con risorse  del Fondo per lo sviluppo e la coesione (Po Puglia 2014-2020) che punta a ridurre il fenomeno dello spreco del farmaco.

«Ciò sarà possibile – affermano i due promotori – attraverso uno piattaforma socio-tecnica  che metterà in relazione il cittadino, le farmacie e gli enti senza scopo di lucro al fine di cedere o donare farmaci». La soluzione, che sarà online in versione sperimentale da settembre all’indirizzo www.donasalute.it, consentirà all’utente finale di poter acquistare il medicinale dalle farmacie accreditate alla piattaforma, alle stesse farmacie di poter donare farmaci (eventualmente anche prossimi alla scadenza) ed ai meno abbienti di potervi accedere.

«Questo meccanismo – spiegano Moretto e Lerario – consentirà da un lato di evitare lo spreco del farmaco, evitando alle farmacie di accumulare giacenze in magazzino – garantendo il fondamentale diritto alla salute costituzionalmente garantito». Secondo i dati dell’Agenzia italiana del farmaco, sono ben otto i miliardi di compresse inutilizzate ogni anno in Italia: il 60% dei cittadini non getta i farmaci scaduti nell’apposito contenitore ed il 70% non controlla se ha già in caso ciò che chiede di farsi prescrivere.

Pubblicità
Pubblicità