Stallatico smaltito sui terreni arati e l’aria diventa irrespirabile: a Porto Cesareo interviene la Forestale

4257

Porto Cesareo – Stallatico in gran quantità viene smaltito su vasti terreni arati e l’aria diventa ben presto “irrespirabile”. È accaduto a Porto Cesareo dove i carabinieri del Nucelo investigativo di polizia ambientale agroalimentare e forestale (dipendenti dalla Forestale) sono intervenuti in seguito a delle segnalazioni che indicavano la presenza di un puzzo forte e nauseabondo.

Il sopralluogo effettuato ha permesso di individuare le aree in questione, ovvero alcuni estesi terreni arati, sulle quale era stato riversato (a mo’ di concime) del letame di animali da stalla senza alcuna autorizzazione.

Proprietari dei terreni senza autorizzazioni

È stato poi appurato come i proprietari dei terreni in questione fossero privi della prescritta Autorizzazione per l’utilizzazione agronomica (Aua) che permette l’utilizzo dello stallatico come “ammendante” nei terreni agricoli. Le indagini proseguono per valutare le eventuali responsabilità penali degli stessi proprietari.