Spongano: lanciata l’iniziativa “assessore per un giorno”, per avvicinare cittadini e ragazzi alla vita amministrativa

1082

Spongano  Come avvicinare i cittadini alla vita amministrativa rendendoli attivamente partecipi dell’amministrazione della città? È la domanda che si è posta la neo eletta Giunta di Spongano, guidata dal Sindaco Luigi Rizzello. È nata così una proposta: far vivere una giornata da assessori ai giovani (studenti della secondaria di primo e secondo grado) e, in generale, a quanti tra i cittadini ne faranno richiesta. Sarà “un modo coinvolgente di essere cittadini attivi, consentendo anche una tangibile e consapevole presa d’atto di quelli che sono gli impegni quotidiani, le responsabilità e i doveri di un amministratore comunale”, dichiarano gli organizzatori.

Domande anche online – Chi desidera diventare assessore per un giorno, potrà fare domanda sia online, sia rivolgendosi agli uffici comunali. La giornata scelta per permettere quest’esperienza agli “aspiranti assessori” sarà il lunedì, giorno della settimana in cui gli uffici sono aperti anche di pomeriggio.

Avviso pubblico a sportello – “L’avviso pubblico – dice il Sindaco Rizzello, eletto a capo della lista civica “Progetto Spongano” nelle amministrative dello scorso 10 giugno – non prevede data di scadenza, è a sportello“. Questo significa che l’iniziativa andrà avanti finché ci saranno cittadini interessati. “L’assessore per un giorno – continua il Sindaco – comincerà a conoscere gli uffici comunali, apprenderà la differenza tra determina e delibera, e tutto ciò che serve per capire come funziona la macchina amministrativa. Potrà scegliere il ‘suo’ assessorato di riferimento, assecondando la predisposizione a occuparsi di un settore più vicino ai propri interessi. Possiamo farlo partecipare alla simulazione di una riunione di Giunta e ascolteremo le sue proposte”.

Collaborazione con le scuole – Entusiasta dell’iniziativa l’assessore alle politiche giovanili Giancarlo Marti (in foto): “La proposta – dice – in questi giorni sta facendo il giro dei social incontrando molti consensi. Useremo anche i mezzi di comunicazione tradizionali. Chiediamo collaborazione alle scuole perché questo progetto ha una valenza formativa, è un’occasione di formazione della coscienza civica dei ragazzi e si pone come sostegno al ‘loro’ Consiglio comunale, che c’è già”. Come si procederà praticamente? “Una volta ricevute le domande, ci sarà una selezione in ordine di adesione. Si potranno formare anche gruppi omogenei, e scegliere di utilizzare la mattina o il pomeriggio del lunedì, oppure l’intera giornata. Ascolteremo le proposte e i suggerimenti degli aspiranti assessori per un giorno”.