“Sopporta” per anni il marito violento: 40enne arrestato grazie alla denuncia dei suoceri

1681

Nardò – Sono stati i suoceri a denunciare il 40enne neretino arrestato nei giorni scorsi per violenze in ambito familiare. L’uomo (F.G. le sue iniziali) già in passato aveva alzato le mani sulla moglie, incendiando la sua auto e quella dei suoi genitori.

Gli ultimi episodi di violenza risalgono a fine febbraio quando ha raggiunto l’abitazione dei suoceri, dove la moglie si era rifugiata, nel tentativo di riportarla a casa. Due gli episodi di grave violenza dettagliati dai suoceri e rilevati dai carabinieri prontamente intervenuti appena ricevuta la segnalazione.

Sul posto i segni della violenza dell’uomo, ovvero vetri e persiani rotte e la moglie ferita ed in stato di choc. L’incubo ha ora avuto fine grazie alla denuncia dei genitori della donna, stanchi di vedere soffrire in tal modo la figlia, per anni chiusa nel silenzio per paura di ritorsioni ancora peggiori. L’uomo è stato condotto nel carcere leccese di Borgo San Nicola.