Nuovi servizi per l’Asl di Gallipoli

2361

Il nuovo ingresso del Distretto sanitarioGALLIPOLI. Restauro completato per l’immobile monumentale che ospitava alcuni decenni fa il vecchio ospedale “Sacro Cuore di Gesù” e ora riconvertito nella Cittadella della salute  e dei servizi del distretto socio sanitario di Gallipoli. Il blocco centrale dell’edificio di lungomare Marconi è stato completamente ristrutturato sia all’interno che all’esterno, e già dal febbraio del 2010 è diventato la nuova sede di riferimento della Asl territoriale. Altri locali quali quelli della vecchia cappella e che si affacciano alle spalle  del complesso principale attendono di essere rimessi a nuovo e magari utilizzati per ospitare altri servizi.
Dopo l’ultimazione dei lavori i cittadini ora possono avere accesso alla struttura da quello che un tempo era l’ingresso monumentale del vecchio ospedale prima dell’apertura del nosocomio della via per Alezio. È quindi terminata la seconda fase degli interventi di restauro disposti dalla Regione sull’immobile (per oltre un milione di euro) e anche la dislocazione dei vari ambulatori, servizi e uffici amministrativi, diretti del dottor Roberto Vergaro,  ha una nuova dimensione. Al piano terra, trova posto la Pua, la porta unica di accesso ai servizi socio sanitari territoriale, e sono stati allocati gli sportelli del servizio convenzioni dedicati alle operazioni di scelta e revoca del medico, alla certificazione delle esenzioni ticket, al rilascio della tessera sanitaria. Al primo piano si trovano invece i nuovi locali del Consultorio familiare, con gli ambulatori di Ostetricia e ginecologia, il servizio psicologico e l’ampio locale destinato ai corsi di accompagnamento del Percorso nascita. Gli ampi corridoi continuano a collegare la struttura di nuova apertura ai servizi amministrativi e sanitari del distretto della Asl, già operativi dal 2010, dopo il trasferimento dalla vecchia sede di via Perrone.
L’intero edificio, privo anche di barriere architettoniche, è stato dotato di nuova ed aggiornata segnaletica interna per favorire gli spostamenti degli utenti e di due ascensori che collegano i due piani.