Serve “#iltipogiusto” per aiutare il piccolo Stefano e quanti sono in attesa del trapianto di midollo osseo. A Corsano l’iniziativa solidale

782
Ospedale Panico Tricase

Corsano –  Stefano ha 3 anni e mezzo, è affetto da una malattia genetica rara ed è in attesa di un donatore di midollo osseo. Il bambino è seguito dai medici del “Bambin Gesù” di Roma, del “Ss. Annunziata” di Taranto e dal reparto pediatria dell’ospedale “Panico” di Tricase.

Sabato 20 giugno a Corsano, in piazza San Biagio dalle ore 15 alle ore 19, sarà possibile iscriversi (prenotandosi al 389/1826978) al registro dei donatori di midollo osseo e cellule staminali emopoietiche al fine di trovare il “#iltipogiusto” per il piccolo Stefano. L’iniziativa è delle associazioni Admo Salento e Fidas leccese Corsano.

L’appello

“Aiutiamo Stefano e tutti quelli in attesa di trapianto” è l’appello rivolto a uomini e donne in buono stato di salute e di età compresa tra i 18 ai 36 anni. Chi volesse contribuire, pur non potendo partecipare all’iniziativa, può contattare l’Admo più vicina o prenotarsi presso i poli di reclutamento dove è possibile iscriversi ad Admo e al Registro italiano IBMDR collegato con tutti i paesi del mondo.

Il piccolo Stefano è affetto da una rara forma di malattia genetica chiamata Anemia di Fanconi (colpisce 1 persona su 160mila, per lo più bambini) che si manifesta per la  carenza di tutti i tipi di cellule del sangue, globuli bianchi, rossi e piastrine, ritardi della crescita, malformazioni, anomalie all’udito e tendenza a sviluppare tumori e leucemie.

Per Stefano, al momento, non esiste alcuna cura se non il trapianto del midollo osseo o di cellule staminali emopoietiche da cordone ombelicale ma sfortunatamente né i genitori, né il fratellino sono risultati compatibili.