Gallipoli – Aule (finalmente) al caldo nella succursale di via Pedone dell’Istituto nautico “Vespucci” di Gallipoli. Dopo la protesta degli studenti dello scorso lunedì, l’impianto di riscaldamento ha ripreso a funzionare così come promesso dal sindaco (nonché presidente della Provincia) Stefano Minerva. Alla ripresa dopo le vacanze natalizie, gli studenti hanno dovuto prendere atto dell’impianto sempre spento, così come dall’inizio dell’anno, malgrado le temperature prossime allo zero. Da ciò la protesta giunta sino a Palazzo di Città.

Nello stesso giorno i tecnici inviati da Minerva si sono messi all’opera individuando il guasto, e non c’è stato nemmeno bisogno di grandi spese, come invece sarebbe accaduto se avessero dovuto sostituire (come paventato) il bruciatore, che (ancorché usurato dal tempo) ha ripreso già da ieri, e dunque con un giorno di anticipo rispetto all’impegno del sindaco, a fare il suo dovere, riscaldando non solo le aule scolastiche, ma anche le cancellerie e le aule di udienza del Giudice di Pace, che si trovano nello stesso edificio.

Pubblicità

Commenta la notizia!