Scuole e trasporto pubblico: riunione in Prefettura per nuove corse e controlli

879

Lecce  – Dovrebbero arrivare in questa settimana le corse aggiuntive per rafforzare il servizio di trasporto pubblico scolastico in particolare affanno in queste prime settimane di  scuola.

Quest’oggi in Prefettura a Lecce si è tenuto il tavolo di coordinamento alla presenza dei vari enti coinvolti dopo le tante segnalazioni di disservizi a Lecce così come nei collegamenti per i pendolari verso le scuole di Gallipoli e Casarano.

I disagi

Sin dal primo giorno di scuola, gli studenti hanno segnalato l’acuirsi dei soliti problemi con pullman strapieni, corse che saltano, orari e regole anti-Covid non rispettati. Problemi messi nero su bianco anche dai sindaci di Taviano e di Racale in note ufficiali.

«L’Amministrazione provinciale, che sta seguendo d’intesa con la Regione Puglia l’adeguamento dei servizi di trasporto sulla base degli istituti scolastici e degli utenti, ha assicurato – si legge in una nota della Prefettura – la definizione entro questa settimana delle esigenze di corse aggiuntive a cura di Contrap e Ferrovie Sud-Est».

Nuove corse e controlli

Il rispetto delle normative sulla sicurezza (anti-contagio e non solo) sarà a cura del dipartimento di prevenzione della Asl che vigilerà tramite lo Spesal “sul rispetto delle norme per la sicurezza dei lavoratori e gli obblighi di sanificazione dei mezzi”.

Le integrazioni delle corse saranno concordate con i dirigenti scolastici tramite l’Ufficio scolastico territoriale, “al fine di valutare possibili modulazioni degli orari in ingresso e in uscita dalle scuole”. A tale riguardo, il dirigente Vincenzo Melilli ha preannunciato una “web conference” con dirigenti scolastici e dipartimento di prevenzione della Asl per mercoledi prossimo, “al fine di coordinare e rafforzare il confronto e l’informazione sulle disposizioni vigenti in materia di tutela della salute degli studenti e dell’intero comparto educativo”.

Attivata anche la Polizia provinciale per i relativi controlli. «Il tavolo di coordinamento sarà tenuto costantemente attivo e , grazie alla collaborazione dei Sindaci e della Polizie locali, saranno acquisite le segnalazioni di affollamento delle fermate e la richiesta di rimodulazione delle corse”. Saranno, inoltre, sollecitati comportanti “responsabili” da parte dei ragazzi in attesa alle fermate degli autobus ed individuate le corse a rischio sovraffollamento.