Scuole a Matino, già sperimentate le misure anti-contagio. Ecco gli spostamenti previsti

3151

Matino – Lavori senza sosta estiva per la direzione dell’Istituto comprensivo di Matino che riaprirà i portoni a partire dal 24  settembre con date scaglionate solo per i neo-iscritti presso la scuola dell’infanzia che richiedono assistenza dedicata).

«La chiusura dell’anno scolastico è stata intensa e anche il nuovo anno si preannuncia impegnativo, ma siamo già pronti e preparati. Abbiamo lavorato per tutta l’estate – rassicura la dirigente Giovanna Marchio – per garantire una riapertura in sicurezza per tutti i nostri ragazzi e per i collaboratori che hanno già ricevuto un’adeguata formazione specifica».

Le misure anti-contagio

Tutte le classi sono state già dotate di dispenser igienizzanti, ogni alunno al di sopra dei 6 anni riceverà una fornitura (probabilmente settimanale) di mascherine. Tra le buone notizie c’è la fortuna di disporre di aule sufficientemente grandi da consentire il distanziamento necessario per evitare doppi turni e sdoppiamento delle classi. Non sarà necessario attendere l’arrivo dei tavoli singoli di cui le classi dispongono già.

La dirigente Giovanna Marchio

«Fortunatamente – spiega la dirigente – le classi hanno già in dotazione questo tipo di banchi per cui si è provveduto a disporre ogni tavolo alla distanza richiesta tracciando le dovute distanze anche rispetto all’insegnante». Banco di prova, per l’efficacia delle nuove misure, sono stati i ragazzi che hanno già ripreso le lezioni lo scorso 11 settembre con il progetto Pai (“Piano di apprendimento individualizzato”).

Ingressi scaglionati

Tra le misure di sicurezza è previsto lo scaglionamento degli ingressi relativi gli orari di ingresso e uscita, misura resasi necessaria solo per il plesso “Nazario Sauro” che ospiterà alcune classi di scuola primaria provenienti dall’Istituto “Raffaele Gentile” presso cui sono in corso lavori di ristrutturazione. Alcuni alunni provenienti dalla sede di Via delle Provincie saranno ospitati presso l’edificio “D. Alighieri”, dove sono invece garantiti gli ingressi contingentati.

Tra le attività direttamente interessate dalle normative di sicurezza c’è l’”amata” ora di lezione fisica che sarà incentrata su sport individuali, modificato anche il servizio mensa che si svolgerà tramite la fornitura di lunch box (con mono-porzioni), direttamente in classe. In tutto ciò avrà un ruolo determinante la collaborazione dei genitori: «Contiamo sulla collaborazione di tutti, stiamo facendo il massimo affinché il disagio sia minimo e garantire un sereno percorso scolastico». Tutti i protocolli dettagliati sono disponibili sul sito scolastico all’interno della sezione dedicata.