Scuola Polo: il Comprensivo “Italo Calvino” di Alliste confermato al timone per la formazione dei docenti. Mentre fa Goal

2716

Alliste – L’Istituto comprensivo di Alliste è stato confermato per il secondo triennio 2019-2022  “Scuola Polo” della rete di istituti scolastici della provincia di Lecce denominata “Ambito20” (dalla legge n. 107 sulla Buona scuola) per la formazione dei docenti. La conferma arriva dal Ministero per l’istruzione l’Università e la ricerca, a conferma di un buon lavoro svolto finora dalla rete di istituti scolastici.

Il riconoscimento che concorre a riempire d’orgoglio la scuola diretta da Filomena Giannelli (foto) e intitolata a Italo Calvino, conferma che il modello sperimentale di formazione dei docenti di ruolo, pianificato dal Comitato tecnico scientifico dell’Ambito 20, piace. Piace a tal punto, che la nuova proposta del Miur ricalca l’intuizione avuta dal gruppo di Ambito20.

Premiato un modello

Si tratta di un modello – si legge in una nota dell’Istituto – in cui la formazione risponde a specifici bisogni individuati da ogni singola scuola e che scaturisce dalle esigenze del Piano triennnale  dell’offerta formativa, in linea con le richieste degli standard nazionali e che quindi risponde alle esigenze del Paese”. Di Ambito20 fanno parte 36 scuole.

Le priorità Le priorità relative ai bisogni critici sono passate da nove a dieci. Sono cambiate anche alcune tematiche, mentre rimangono confermate almeno quattro priorità: cittadinanza e Costituzione; competenze trasversali arricchite dalla visione dell’orientamento; contrasto alla dispersione e all’insuccesso formativo; inclusione sociale e il Piano nazionale scuola digitale, con particolare riferimento alla cittadinanza digitale.

Sicurezza, privacy, nuova didattica

Tra le novità, entra la formazione sulla sicurezza auspicata da tutte le scuole di ogni ordine e grado per le responsabilità sempre più gravose che incombono sui dirigenti scolastici. Seguono la privacy; la formazione sulle discipline scientifico-tecnologiche (Stem); la nuova organizzazione didattica dell’istruzione professionale; le modalità e le procedure della valutazione formativa e sistema degli Esami di Stato sulla base del nuovo decreto legislativo del 2017 e, infine, la realizzazione del sistema educativo integrato da zero a 6 anni.

Padroneggiare metodologie didattiche innovative, inclusive e soprattutto accessibili a tutti – si sottolinea dalla Scuola Polo – è la vera nuova frontiera del terzo millennio”. A tal proposito ed in linea con una delle dieci priorità, l’Istituto comprensivo di Alliste è partner del progetto Goal destinato a docenti, alunni e famiglie, pronto a partire nei prossimi giorni, promosso dal Cpia (Centro provinciale per l’istruzione degli adulti) di Ugento.

Il progetto Goal

Il progetto Goal nasce da un concetto di Rete tra territori, risorse umane e materiali. Lo scopo è condurre i Giovani, con azioni di orientamento e autodeterminazione (Goal appunto). I ragazzi potranno scegliere tra i laboratori dedicati alla scienza, alla lettura, motivazionali e produzione audiovisiva.