Scuola e lavoro, ospiti internazionali a Casarano con il progetto Erasmus promosso dal “Bottazzi”

565

Casarano – Ospiti internazionali lunedì 21 ottobre a Casarano per il progetto “Erasmus +” promosso dall’Istituto d’istruzione superiore “Bottazzi”, diretto da Salvatore Negro. Una delegazione di  24 persone, tra studenti e docenti, provenienti non solo da altre regioni d’Italia ma anche da Grecia, Slovacchia e Polonia, sarà protagonista dello scambio culturale e formativo con la cerimonia ufficiale di accoglienza nel chiostro di Palazzo di Città, a cura del Consiglio comunale dei ragazzi. La delegazione visiterà, inoltre, il Politecnico del Made in Italy e il calzaturificio Elata nella zona industriale della città.

Sindaco Gianni Stefano

«Il nostro intento – afferma il sindaco Gianni Stefano- è quello di offrire alle nuove generazioni modelli culturali applicabili, vissuti e alternativi rispetto a quelli tradizionalmente veicolati dai media, puntando sulla promozione della cittadinanza attiva europea».

Il commento degli amministratori comunali

«Abbiamo accolto con grande entusiasmo questa iniziativa culturale, incentrata sul tema dell’imprenditoria. Gli studenti stranieri – spiega l’assessore alla Cultura e alle Attività produttive, Matilde Macchitella – avranno modo, non solo di conoscere il nostro patrimonio culturale, ma anche di visitare due importanti eccellenze imprenditoriali della città».

«Il progetto Erasmus + – prosegue l’assessore alla Pubblica istruzione Gianluca Musca – si prefigge di migliorare la qualità e la dimensione europea dell’istruzione, promuovendo in particolare scambi culturali che permettono agli studenti di andare all’estero, di partecipare ad attività scolastiche transnazionali, fare significative esperienze nel mondo del lavoro, favorendo la promozione del patrimonio culturale e storico, nonché lo scambio di buone pratiche imprenditoriali».