Scrittori in erba del Comprensivo di Racale premiati alla Biennale del Mediterraneo

2731
Stefania Manzo

Racale – Al Comprensivo di Racale, è il caso di dire, piccoli scrittori crescono. L’Istituto presieduto dalla dirigente scolastica Stefania Manzo ha partecipato lo scorso gennaio alla Staffetta nazionale di scrittura creativa Bimed (Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo) per la cittadinanza e la legalità.

Gli studenti della V B hanno elaborato il racconto “In ammollo, centrifugati e stropicciati” all’interno della Staffetta Maior 18, ricevendo una menzione speciale “per aver sottolineato il rispetto per gli oggetti di uso quotidiano e l’inquinamento causato dai detersivi”. Gli studenti della V A si sono invece distinti per la produzione di alcuni capitoli di un libro a tema realizzato dalla scuola.

La consegna del premio presso il Ministero dell’Istruzione

Lucia Romano

Oltre alle attività ordinarie che li hanno impegnati, i ragazzi hanno continuato a cimentarsi con entusiasmo anche a casa. Tale dedizione ha portato ai piccoli partecipanti un’altra menzione speciale “per la lezione sul riciclo fornita con un punto di vista rovesciato dagli oggetti”. A coordinare il progetto sono state le docenti di italiano Maria Silvia Schito e Lucia Romano.

I ragazzi – afferma la dirigente Manzo – sono stati protagonisti di un’attività, la scrittura, che coinvolge, accomuna, unisce le scuole di tutta Italia. Il progetto, inoltre, ha visto gli studenti confrontarsi e collaborare in sincronia costante con le insegnanti e con il sostegno delle famiglie sensibili alle problematiche ambientali”.

Il Comprensivo di Racale ha ricevuto dal presidente di Bimed Andrea Iovino l’invito per partecipare alla cerimonia di consegna del premio “SCRI VI AMO” e delle menzioni connesse. L’evento si terrà a settembre presso il Ministero dell’Istruzione.

Mattia Chetta