Scontro frontale nella notte sulla Statale, svincolo per Taviano: morte le due conducenti

33395

Taviano – Incidente mortale questa notte sulla statale 274, nel punto in cui termina lo spartitraffico, all’altezza dello svincolo per Taviano. A perdere la vita sono state due donne, Ylenia Falconieri, 41enne di Nardò, e Ludovica Preite, 30enne di Taurisano.

La dinamica. Intorno alle 3, l’Opel Agila guidata da Ilenia Falconieri (che procedeva verso Gallipoli) e la Lancia Y di Ludovica Preite (che viaggiava invece nel senso opposto, verso Santa Maria di Leuca) si sono scontrate frontalmente. I sanitari del servizio 118, giunti sul posto, non hanno potuto far altro che constatare il decesso delle due donne, che erano da sole a bordo delle rispettive vetture. La salma della Falconieri è stata trasportata all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, mentre quella della Preite è al “Ferrari” di Casarano. I due corpi verranno sottoposti ad autopsia e ad esami alcolemici e tossicologici.

Le cause dell’incidente Sulle cause dell’incidente indagano i carabinieri della stazione di Taviano, supportati dalle Sezioni radiomobili di Casarano e Gallipoli. Non è ancora chiara la dinamica; sembra certo però che una delle due auto abbia invaso l’altra corsia.

Le testimonianze I primi ad allertare i soccorsi sono stati alcuni automobilisti, che percorrevano a quell’ora la Statale. Un testimone riferisce: “Mi sono avvicinato alle auto distrutte ed ho visto che una donna era stata sbalzata sull’asfalto mentre l’altra era rimasta incastrata nell’abitacolo con la sciarpa al collo e la cintura tirata a causa dello scoppio del pretensionatore”. C’è voluto l’intervento dei vigili del fuoco di Gallipoli per estrarre il corpo dalla vettura.

I messaggi di cordoglio “Spero che tu stia tra le braccia di tua madre”, scrive su Facebook un’amica alla giovane Ludovica, riferendosi alla scomparsa della congiunta avvenuta qualche anno fa per una malattia. E in un altro messaggio si legge: “Sapere della tua morte oggi mi ha spezzato il cuore… abbiamo fatto tante chiacchierate… sempre gentile, sempre educata con me… non si muore così alla tua età… avevi tanto ancora da vivere… che la terra ti sia lieve Ludovica”. Per Ylenia, il parroco di Nardò, don Riccardo Personé, scrive su Facebook: “Ciao angelo! Continuerò a volerti bene. Quanto è forte il dolore! Il mio cuore conserverà per sempre ogni tua parola, ogni lacrima. Ylenia, grazie per ciò che mi hai donato. Lo so che lo sai perché te lo dicevo. Devo celebrare, mi sento paralizzato… Dammi la forza”.

Sale dunque a quattro, dall’inzio dell’anno, il numero delle vittime per incidenti stradali nel Sud Salento.

(Ha collaborato Luana Prontera)