Scomparso da due giorni, 68enne ritrovato morto nel fosso della propria villetta

996

Nardò – È stato ritrovato in un fosso all’interno di un cantiere nella propria abitazione il cadavere dell’uomo 68enne di Nardò (R.S. le sue iniziali) di cui non si avevano notizie da sabato scorso.

La tragedia si è consumata in via dei Fiori, zona “Vacanze serene”, lungo la strada che conduce a Santa Caterina.

Il ritrovamento del cadavere

Questa mattina la tragica scoperta da parte di alcuni operai che stavano eseguendo dei lavori nel cantiere. A provocare la morte potrebbe essere stata una caduta accidentale, forse una manovra sbagliata con lo scooter, trovato nei pressi. Sta di fatto che l’uomo sembra sia precipitato da alcuni metri d’altezza in un fosso mentre percorreva il vialetto d’accesso al suo villino. Il decesso sarebbe avvenuto sul colpo.  

Sull’episodio indagano i carabinieri di Nardò. Notizie più dettagliate si potranno avere all’esito della perizia del medico legale.