Scomparsa di Mauro Romano, dopo 43 anni le nuove indagini accusano l’ex barbiere per “sequestro di persona”

1894
Racale – Indagini concluse e rinvio a giudizio in vista per il 79enne barbiere in pensione di Racale il cui nome è collegato alla scomparsa del piccolo Mauro Romano.
L’uomo (V.R. le sue iniziali), ha ricevuto l’avviso di conclusione delle indagini da parte del sostituto procuratore Stefania Mininni. Il suo non è un nome nuovo, essendo già emerso negli anni precedenti, ma è tornato prepotentemente a galla con la riapertura delle indagini sulla scomparsa del bambino di Racale di cui non si hanno più notizie dal 21 giugno del 1977, quando aveva sei anni e stava giocando per strada con alcuni amici nei pressi di via Immacolata.

“Sequestro di persona”