Scompare un tavianese illustre e mite: in ricordo di Rocco Pasca

612

Caro Fernando,

vorrei inviare attraverso il tuo giornale, nell’impossibilità di farlo di persona, alla famiglia di Rocco Pasca e a te che sei stato il suo ultimo direttore, la mia vicinanza nel dolore e un abbraccio affettuoso.

Rocco è stato un caro amico e uno stimato collega come insegnante e pubblicista. Ha saputo documentare con passione, intelligenza e amore la vita di questa città per mezzo secolo, attento a coglierne i passaggi evolutivi, a valorizzare e stimolare, con la sapienza discreta della sua penna, i fattori di crescita.

Colto nell’unità, il suo lavoro è uno dei contributi più alti offerti alla crescita della coscienza critica e democratica della comunità tavianese. Credo per questo che Rocco meriti di essere considerato tra i tavianesi illustri e che il suo lavoro cinquantennale venga riconosciuto come elevato contributo alla cultura di questa città.

 

Remigio Morelli – Taviano