Schianto nella notte sulle “275”, muore una 17enne, ferite le due sorelle e il cognato AGGIORNAMENTI

42830

Alessano – Incidente mortale nella notte appena trascorsa sulla “275”, nel tratto compreso tra Lucugnano (frazione di Tricase) ed Alessano. A perdere la vita è stata la 17enne di Presicce, Siria Fanciullo. Feriti nello schianto le due sorelle della vittima e il cognato, che pare fosse alla guida.

Per cause in corso di accertamento l’autovettura – una Renault Clio – è uscita fuori strada, schiantandosi contro la recinzione dell’azienda Bennardi. La strada in quel tratto è piuttosto rettilinea. Purtroppo, per la minorenne non c’è stato nulla da fare.

Feriti gli altri a bordo

Feriti in modo grave gli altri tre occupanti della vettura. Uno di loro è in Rianimazione, mentre gli altri due hanno riportato lesioni e varie fratture. Sul posto, oltre ai soccorritori del 118, sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Tricase, ai quali spetterà ricostruire la dinamica dell’incidente mortale. La vettura è stata posta sotto sequestro.

Siria frequentava il quinto anno del liceo linguistico “G. Comi” di Tricase e quest’anno avrebbe dovuto affrontate l’esame di maturità. “Una Halloween night tragica che ci lascia un profondo dolore per la scomparsa dei Siria e una grande apprensione per la sorella Giada Fanciullo, anch’ella nostra studentessa della Terza Al del Liceo linguistico, ricoverata in codice rosso con gravi traumi”, afferma la dirigente dell’istituto, Antonella Cazzato di Taviano.

Di sicurezza stradale si era parlato pochi giorni fa

Pochi giorni fa – ricorda la dirigente – la nostra scuola aveva vissuto lo svolgimento della quinta giornata dedicata alla Sicurezza stradale, evento unico in tutta la Puglia, con interventi di esperti per la sensibilizzazione dei giovani ad una guida accorta e prudente. Giornata dedicata all’attenzione che il nostro Liceo ha per le criticità legate all’età e alla spensieratezza tipica dei giovani, che spesso, statistiche alla mano, sono alla base di imprudenza e distrazione alla guida. Ricordo di aver concluso il convegno il 12 ottobre scorso con la raccomandazione a tutti i nostri studenti di quarta e quinta classe coinvolti nel progetto a volersi bene e guidare sempre con la massima attenzione perché ciascuno è per noi una persona preziosa”.

Il ricordo di un prof «Oggi è una giornata molto triste per tutti noi, per la mia scuola, per i nostri studenti. Non era una mia alunna – scrive su Facebook un professore – ma è come se lo fosse, ricordo bene il suo sorriso ogni volta che entravo in classe. Siria ci ha lasciati sul ciglio di una strada la scorsa notte. Un brutto incidente ha strappato alla sua famiglia un bellissimo fiore, un fiore appena sbocciato alla vita. Tutti noi ci stringiamo ai suoi cari e siamo loro vicini».

 Disperazione e sgomento in rete Tra l’incredulità e la disperazione si susseguono i messaggi degli amici della giovane. Una valanga di cuoricini sui social ricordano “l’angelo biondo che è volato in cielo troppo presto”.

Ha collaborato Ilaria Lia