Scappa dalla Comunità e si uccide con un colpo in testa: tragica fine per un 37enne condannato per il tentato omicidio della fidanzata

2354
Carabinieri Taviano

Taviano – Scappa dalla comunità e si spara un colpo in testa suicidandosi nell’abitazione dei nonni. Questo il triste epilogo di un 37enne di Taviano, fuggito alcuni giorni fa dalla struttura foggiana in cui era recluso da tempo.

IL COLPO DI PISTOLA

A richiamare l’attenzione dei vicini, questa mattina, è stato il forte colpo d’arma da fuoco: sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno provato a trasportarlo a sirene spiegate presso l’ospedale di Casarano dove è spirato poco dopo esservi giunto.

Pubblicità

LA CONDANNA PER IL TENTATO OMICIDIO DELLA FIDANZATA 

Il giovane (M..P. le sue iniziali) stava scontando una pena per aver accoltellato l’ex fidanzata: per il tentato omicidio era stato condannato a 12 anni di reclusione dal tribunale di Foggia, città dove da tempo viveva nella casa di accoglienza da dove, qualche giorno fa, era scappato giorni facendo perdere le sue tracce.

LE INDAGINI

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Taviano insieme ai colleghi del Norm di Casarano per ricostruire le dinamiche dell’accaduto. L’arma usata dal giovane  è stata sequestrata per accertarne la provenienza.

Pubblicità