Sbarco di migranti a Leuca: una donna tra i tre scafisti ucraini

388

Santa Maria di Leuca (Castrignano del Capo) –  Sbarco di migranti questo pomeriggio nel porto di Leuca. A bordo di un motoveliero battente bandiera statunitense vi erano 18 persone di origine curda e irachena. L’imbarcazione è stata scortata nelle acque della marina di Castrignano del Capo dopo esser stata avvistata e raggiunta, attorno alle 15, da una motovedetta della Guardia di finanza.

Sul posto immediate le procedure di emergenza attuate dalla Croce Rossa e dal 118. Dopo i primi soccorsi i migranti sono stati trasportati presso il Centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto in attesa dell’identificazione e del prossimo eventuale trasferimento.  Nessuno di loro in gravi condizioni, ma molti in stato di disidratazione.

Sono ora in corso accertamenti del pool antimigrazione istituito dalla Procura di Lecce. L’imbarcazione è stata posto sotto sequestro ed è a disposizione delle autorità giudiziarie. Due uomini e una donna di origini ucraine sono al momento i principali indiziati come scafisti.

Pubblicità
Pubblicità