Sbarchi migranti, 220mila euro ai Comuni pugliesi. Fondi anche per Leuca, Gallipoli e Nardò

548
Un veliero con migranti a bordo davanti alla costa di Torre Mozza (Ugento)

Gallipoli – Per i Comuni più interessati dalla gestione dei flussi migratori, in arrivo 5 milioni di euro: è la somma stanziata con un emendamento alla legge di bilancio. La conferenza Stato-città svoltasi oggi ha dato il via libera allo sblocco dei fondi.

Di questi 5 milioni di euro, 220mila arriveranno in Puglia, suddivisi fra 9 Comuni tra Bari, Brindisi, Taranto e la provincia di Lecce.

I Comuni salentini beneficiari

Nel Salento la cifra più alta va a Santa Maria di Leuca (quasi 47mila euro). Seguono Gallipoli (circa 42mila euro); Vernole (10mila); Nardò (7mila 600 euro); Salve (6mila 700); e Porto Cesareo (5mila 800).

Soddisfazione da Giuseppe Brescia, presidente della commissione Affari costituzionali della Camera e deputato pugliese del MoVimento 5 Stelle, che dichiara: “Anche la Puglia è interessata dal fenomeno migratorio ed è giusto riconoscere l’impegno dei Comuni che fronteggiano gli sbarchi, anche se in maniera minore rispetto al passato e rispetto ad altre zone più calde d’Italia. I Comuni che gestiscono queste emergenze non vanno lasciati soli e questi contributi sono un segnale concreto in questa direzione che vogliamo rendere strutturale”.