“Sarah – La ragazza di Avetrana”, a Poggiardo il libro-inchiesta a dieci anni dalla morte della 15enne

363

Poggiardo – “Sarah – La ragazza di Avetrana” è il libro, appena edito da Fandango, che viene presentato mercoledì 9 settembre nell’ambito della rassegna PoggiardoIncontra.

L’appuntamento è per le ore 19 presso Palazzo Circolone, in piazza Umberto I, con la presenza di Flavia Piccinni (di Taranto) e Carmine Gazzanni (di Isernia), i due giornalisti autori del volume che dialogheranno con Mauro Bortone nella serata organizzata dalla Pro Loco di Poggiardo (Ingresso libero con mascherina, Posti limitati con prenotazione consigliata al 329/3173865).

Il libro-inchiesta

Piccinni e Gazzanni, già autori del libro-inchiesta “Nella setta”, si confrontano questa volta con la tragica storia della scomparsa, seguita dal ritrovamento del corpo, della 15enne Sarah Scazzi che dieci anni fa fece convergere l'”esercito” dell’informazione ad Avetrana, paese tarantino di appena 6.000 abitanti letteralmente invaso da giornalisti, microfoni e telecamere per dare conto “24 ore su 24” degli sviluppi delle vicenda che sconvolse l’intera nazione.

Le indagini porteranno prima alla confessione dello zio della ragazza, Michele Misseri, e quindi alla condanna all’ergastolo della zia e della cugina di Sarah, Cosima Serrano e Sabrina Misseri, che negli anni hanno continuato a dichiararsi innocenti.

“Sarah – La ragazza di Avetrana” è un romanzo-verità, “che alla precisa ricostruzione di ciò che è accaduto, ed anche di ciò che è stato deliberatamente taciuto, unisce una riflessione sul male e sulla sua spettacolarizzazione, sulle conseguenze delle proprie azioni e su quanto siamo disposti a sacrificare per le persone che amiamo”.