Sarà Natale comunque: prima iniziativa varata dal Comune a Maglie. Il “regalo sospeso”

2155

Maglie – Cominciano a prendere forma gli addobbi natalizi (un albero in piazza, decorazioni per gli esercizi commerciali), per un Natale che sarà senz’altro diverso da quelli trascorsi. Gli effetti dell’isolamento si fanno sentire e vedere: poca gente per strada, qualche saracinesca già abbassata in attesa di tempi migliori.  È in questo clima che cominciano a nascere le prime iniziative di solidarietà. Come il regalo sospeso.

La prima è promossa dall’Amministrazione comunale, in particolare dagli assessorati alle Attività produttive (assessore Ronny Palma Modoni) e ai Servizi sociali (assessore Mariagrazia Maggiorano). Si tratta , dicono gli amministratori, di “una iniziativa economico-solidale  volta ad incentivare, da un lato gli acquisti natalizi presso gli esercizi commerciali insistenti sul territorio magliese,  dall’altro ad aiutare le famiglie  che quest’anno non possono permettersi l’acquisto di regali per i propri cari”.

Come funzionerà

La molla che muove l’iniziativa è proprio la solidarietà sia verso gli operatori commerciali  che in questo periodo di isolamento devono rinunciare agli abituali clienti provenienti dai paesi vicini,  sia verso i cittadini che devono fare i conti con le ristrettezze economiche provocate dall’epidemia in corso. Ecco allora la mano tesa dall’Amministrazione comunale e dalla Protezione civile.  Chi ha la possibilità di comprare qualcosa per i propri cari, può aggiungere un regalo (per bambini, adulti, per la famiglia).

Questi regali “sospesi” saranno poi consegnati “presso il deposito della Protezione civile, suddivisi in base alle fasce d’età ed al sesso del possibile destinatario, e successivamente, su indicazione dei Servizi sociali verranno consegnati alle famiglie bisognose”. “In conclusione – sottolineano gli assessori -Natale è amore, e amore è solidarietà; non dimentichiamolo mai, specie in questi momenti di bisogno”