San Giovanni elemosiniere è tornato nella “sua” Casarano: fede e commozione in città per la traslazione delle spoglie del Patrono

8845

Casarano – Una città commossa e devota ha accolto questa sera il ritorno in città delle spoglie del patrono San Giovanni elemosiniere. Casarano attendeva questo momento dal 1974 quando il corpo del Patriarca d’Alessandria venne traslato (dal 19 gennaio al 2 giugno) grazie al benestare espresso dall’allora cardinale di Venezia Albino Luciani, di lì a poco eletto Papa.

Le sacre spoglie sono state accolte intorno alle 19 nel chiostro comunale e poi portate in processione, tra due ali di folla, verso la vicina chiesa Madre “scortate” dalle tuniche verdi della confraternita dedicata al Santo di Cipro e da molti fedeli per la celebrazione della messa solenne celebrata dal vicario foraneo don Andrea Danese alla presenza di tutti i sacerdoti della città.

Il corpo di San Giovanni elemosiniere è giunto nella “sua” Casarano  direttamente dalla chiesa di San Giovanni in Bragora, a Venezia, dov’è normalmente custodito, in occasione dei 1400 anni dalla sua “nascita al cielo” celebrata in città con l’Anno Giovanneo.

Pubblicità

Sono tanti gli eventi programmati sino al 20 maggio (ultimo giorno prima del ritorno del corpo a Venezia): domani, mercoledì 15, c’è il Cammino diocesano delle confraternite, con il lungo corteo che muoverà alle ore 19 dallo stadio per dirigersi verso la chiesa madre dov’è prevista la  celebrazione della messa da parte del vescovo Fernando Filograna. Altra data attesa quella di domenica 19 quando la messa delle 18.30 sarà presieduta dal cardinale Angelo De Donatis, vicario del Papa nella diocesi di Roma.

Il ricco programma della festa patronale prenderà, invece, il via venerdì 17 con il corteo d’apertura delle ore 20, la prima accensione musicale delle luminarie ed il concerto della cover band di Vasco Rossi, per concludersi con l’atteso concerto di Luca Carboni lunedì 20 presso i giardini Ingrosso e i fuochi pirotecnici di martedì 21 in contrada Cormuni (prolungamento di via Solferino).

Pubblicità