7 C
Gallipoli
lunedì 20 Gennaio 2020, 15:29

“Tutte le poesie d’amore sono ridicole”, Josè Pascal di Comuncè

Tutte le poesie d’amore sono ridicole. Figuriamoci la poesia di un umile poeta innamorato, Ridicola! Ridicolo a trent’anni credere al Natale. Ridicolo saltellare per strada stringendoti la mano. Ridicolo oggigiorno scriver mille lettere d’amore. Ridicolo il mio sorriso fluttuante. Ridicola l’eterna promessa di amarti per sempre. Ridicolo...

“Cercavo l’amore”, Irene Camisa

Cercavo l’amore, lo chiesi a un girasole e muovendo i petali mi indicò il sole. Cercavo l’amore, lo chiesi a un bambino, e mi mostrò la sua mamma e il suo giochino. Cercavo l’amore lo chiesi a un anziano, e si avvicinò a sua moglie e al suo divano. Cercavo l’amore lo...

“Amore meu comu te chiami”, Damiano Cosimo Semeraro

Aggiu pansatu e strapansatu prima cu scriu ste parole; alla fine l’aggiu truvate intra ll’angulu cchiu viu te lu core. Nun’è facile cu dici ci gghiete l’amore; comu sia ca nu cristianu te zzacca ppe piettu e chiunu chianu te fiacca nu curtieddru...

“Ccu mme te portu”, Giorgio Tricarico

                      Ccu mme te portu manu cu mmanu susu le jole, susu li giacinti e sulle tuberose caminandu… ccu mme te portu addu lu sole rite, addu la luna rufiana te ‘ncarizza e poi comu piccinnieddi intra la naca nde ‘nnazzaca lu jentu malizziusu… ccu mme te portu addu la ‘mbidia se scazzaca contru parcè te...

“Dedicato a te”, Rosalba Zecca

I mariti si dice son tutti uguali ma ci sono quelli assai speciali, il mio, poi, è una rarità, una frittura mista, una bontà. Te lo dico spesso senza alcun pretesto: di questa vita mia tu sei l'insegna e la poesia. Quando poi non ci sei incubi...

“Cantu te luntanu”, Daniela Sansò

                      Si banutu te luntanu e lu destinu ndave pijata la manu. Cù dra cortesia e cù dru core te signore hai saputu leggi intra dr'occhi ca erane stutati e ormai rassegnati. Ci l'amore nù lu ole,nù po' capire quantu sole trase intra lu core. E poi...te...

“Il tuo sorriso”, Andrea Cavalera

Come un raggio di sole attraverso una finestra il tuo amore trafigge il mio cuore. Come una donna che dà alla luce un bambino. Come un ragazzo che si innamora repentino. Come un album sfogliato che racconta una gita. Così il tuo sorriso illumina la mia vita. Andrea Cavalera - Gallipoli  

“Baci incandescenti”, Fiorella Sansò

Ascolta: per te amore mio vorrei essere un angelo, regalarti un paio d'ali. Stretta a te volerei, volerei così lontano fino a sfiorar il cielo con la mano. Annullerei i pensieri più reconditi. Mai l'algida morte sfiorerà le membra tue e mentre percorriamo la strada che conduce...

Regolamento del concorso“Ti amo… ditelo in rima” – edizione 2014

Il concorso si rivolge a tutti i lettori di Piazzasalento. È possibile partecipare inviando un solo componimento in rima in lingua o in dialetto salentino. Modalità di partecipazione I componimenti devono essere inviati  entro il 14 febbraio 2014 tramite mail all’indirizzo redazione@piazzasalento.it con oggetto...

“Non c’è amore”, Annalisa De Donatis

Non c’è treno senza ruote Non c’è amante a tasche vuote, non c’è volo senza piume non c’è donna senza lacrime, non c’è veliero senza vela non c’è amore senza meta non c’è coppia senza corda non c’è topo che non la roda, non c’è marzo senza...

“Candida Aurora”, Gino Montesanto

Attraverso gli occhi tuoi profondi, neri e argentati, vedo l'immensità dei mari e i cieli azzurri e sconfinati. Vedo la bonta' dei tuoi pensieri, la tua serenita' e la sicurezza, il tuo limpido coraggio e l'innata tenerezza. Tu sei l'apice dei miei sensi, il mio ristoro eccelso, la guida sovrana di ogni mio verso. Sei come...

“Quant’ulia cu essu”, Vastasi

Quant’ulia cu essu ‘nu cardillu, cusine ulandu su ‘llu muru scia cu mme mbiru intr’a dd’acqua addu le chiumarde li scoji nguccene; quant’ulia essu ‘nu cardillu, cu spattarisciu l’ali su ‘llu mare secutandu l’arbe de ‘nu giurnu nou addu spuntiddene rasci tinti d’amore; quant’ulia essu ‘nu cardillu, cu...

“Nonostante tutto”, Vito Chiffi

Lo so, ti sembrerà strano vedermi qui ad accarezzarti la mano; da tanto tempo non lo facciamo più, come il nostro rapporto che, ormai, va su e giù. Eppure ricordo con molta nostalgia i primi momenti di amore alla follia: baci rubati, sguardi birichini, furtive carezze,...

“Amore”, Elide Merenda – Gallipoli

È difficile amarti poco è facile amarti molto il sigillo dei baci il tormento dei sogni la corsa in macchina per amarti i baci sotto le stelle le carezze sotto gli alberi e camminare stretti tutt’uno… E chiamarti amore … E gli sguardi che racchiudono un discorso e le mie...

In evidenza

Le vostre lettere

Turismo

Notizie più lette