Ritorno in musica per i Bundamove: nel video di “Libera” il racconto di un “concerto pedalato” in una Lecce deserta

311

Aradeo-Nardò – Ode alla libertà in un “concerto pedalato” a bordo di risciò musicali per le strade di una Lecce semideserta: sono gli ingredienti del videoclip che accompagna il lancio di “Libera”, singolo che segna il ritorno alla musica dei Bundamove dopo uno stop lungo circa 4 anni.

Scatti dal videoclip di “Libera”

Disponibile su YouTube, il video è il racconto del “concerto pedalato” organizzato lo scorso 5 gennaio da Comune di Lecce, Molly Arts Live e Lecce Pedala per portare musica e buone pratiche della mobilità sostenibile nei quartieri del capoluogo durante il periodo natalizio trascorso in lockdown.

Voglia di ritrovare la musica dal vivo

I Bundamove, cioè Emanuele “Manu Funk” Pagliara (chitarra e voce), Errico Ruspa Carcagni (tastiere), Michele “Mike” Minerva (basso, di Nardò), Antonio Dema De Marianis (batteria e voce), Sandro “Sax” Nocco (sassofono) e Gabriele “Trumpet” Blandini (tromba, di Aradeo) cantano in “Libera” tutta la voglia di tornare a suonare dal vivo.

Scatti dal videoclip di “Libera”

Libertà di camminare, suonare e cantare insieme, sembrava scontato ma il Covid ci ha insegnato con lo è più. Nel video diretto dalla regia di Francesco Luperto (con la fotografia di Antonio Schito e l’editing di Amedeo Giuffrè) i Bundamove cantano e suonano senza amplificazione, usando solo megafoni, casse e rullanti da banda. Con una novità: per la prima volta il chitarrista Manu Funk e il batterista Dema cantano anche.

Nato nel 2009, il gruppo dei Bundamove spazia fra funk, black music e pop. Al suo attivo collaborazioni con artisti quali Manu Chao, Boomdabash, Roy Paci & Aretuska, Anansi, Steela, Sud Sound System, Emma Marrone, Après La Classe, Roberto Angelini, Cico.