Ritorno a scuola in sicurezza: al liceo Vanini di Casarano le nuove regole spiegate in un video dagli stessi studenti

5941

Casarano – Il rientro “in sicurezza” a scuola spiegato agli studenti dagli studenti. È quello del liceo “Vanini” di Casarano che, al motto “distanziarci non vuol dire essere distanti” ha preparato un video (diffuso sui sito e sui canali sociale dell’istituto) per spiegare nel dettaglio quali nuove regole sono da seguire per un anno che si preannuncia speciale per l’emergenza sanitaria in corso.

«Siamo pronti per la ripartenza. Il liceo ci ha garantito di poter tornare nella aule “in sicurezza”. Saremo in presenza ma serve fare leva sul nostro senso civico perchè tutto vada bene», affermano due liceali nel presentare le novità, già illustrate in un banner sul sito del liceo con tutti i regolamenti e le planimetrie di riferimento.

Didattica digitale integrata già in partenza

Innanzitutto, l’Istituto diretto da Maria Grazia Attanasi ha scelto di riproporre già in partenza la Didattica digitale integrata, programmando due ore a settimana di lezione on line, dalle ore 15 alle 16, proponendo a tutte le classi le materie con più ore: italiano e matematica per lo scientifico e per il biennio di scienze applicate; matematica e scienze naturali per il triennio di scienze applicate; mentre per il linguistico si è scelto italiano e una lingua tra inglese, tedesco, spagnolo e francese (in base ai corsi).

In questo modo si permetterà a tutte le classi di uscire un’ora prima per due giorni a settimana, decongestionando le presenze e favorendo orari differenziati per i trasporti. Ci saranno, inoltre, cinque minuti di pausa alla fine di ciascuna ora di lezione, sempre rimanendo seduti al proprio posto. Il consiglio è quello di uscire dalle aule per andare in bagno o al distributore singolarmente durante le lezioni, sempre al evitare assembramenti.

Ingressi e uscite differenziati

Se l contagio torna a salire, “starà a noi cercare di limitare i danni” spiegano i vaniniaini ricordando le regole ormai di uso comune in questo periodo di pandemia: distanziamento sociale, mascherina indossata bene “sin sul naso e da sostituire ogni giorno”, igiene delle mani, “con amuchina e salviettine sempre alla portata”. L’invito è anche quello di scaricare la app Immuni per il tracciamento di un eventuale contagio.

Per gli ingressi e le uscite sono stati previsti percorsi e orari differenziati, già disponibili sul sito della scuola, dove ogni alunno può già vedere sin d’ora dov’è sistemata la propria classe e come vi potrà accedere. Sia per la sede centrale di via Reno che per la succursale di via Sesia verranno utilizzate anche le scale anti-incendio: per i due plessi i referenti Covid sono, rispettivamente, i docenti Claudia Costantini e Giuseppe Isernia.

«Sarà difficile incontrarci e condividere alcuni momenti, a partire dalla gite. Può sembrare un grande sacrificio ma dobbiamo essere consapevoli che possiamo essere veicoli di contagio per i nostri familiari», concludono i ragazzi del “Vanini”.