Riprende da Lussemburgo il “Gallipoli Tour” della band dei Beirut, prossimi ospiti di Gallipoli

386
I Beirut durante uno dei loro live

Gallipoli – Il prossimo 28 giugno  riprenderà il “Gallipoli Tour” dei Beirut, la band americana di Santa Fe (New Mexico, Usa) che sta girando il mondo per presentare l’ultima produzione discografica ispirata da un soggiorno di metà estate nella città ionica.

Il tour del gruppo statunitense, cominciato in primavera dagli Usa e dal Canada per poi approdare in Europa, riprenderà dal Lussemburgo, presso Esch-sur-Alzette, per poi continuare in Belgio, Francia, Spagna, Olanda e Germania.

A causa di un problema alle corde vocali di Zach Condon, cantante leader della band ed autore del brano dedicato a Gallipoli, la data del 18 aprile scorso prevista a Milano è stata posticipata al prossimo 12 ottobre. Inoltre, al programma originario sono state aggiunte altre tre date in Italia, il 20 agosto al Teatro romano di Verona; il 21 agosto al Sud Est Indipendente festival di Lecce con concerto a Gallipoli (area Bleu Salento), per poi ripartire il 23 agosto al Todays festival di Torino.

Pubblicità

Nel video, il live di “Gallipoli” durante il concerto dei Beirut al Fox Theater di Oakland, in California

Il tour poi toccherà le principali città di Norvegia, Danimarca, Svizzera, Irlanda, e Polonia per poi attraversare l’oceano e sbarcare in Brasile, Messico per poi concludersi negli Stati Uniti.

Il disco “ Gallipoli” ha riscosso numerosi consensi nel panorama della critica musicale. Tra le altre recensioni, va segnalato che il 3 giugno scorso il settimanale Panorama l’ha inserito nella sua classifica dei migliori album del 2019, accanto a Bruce Springsteen, Sting e Santana.

Il disco è nato durante un improvvisato soggiorno a Gallipoli della band nel Salento per concludere il lavoro del suo ultimo album in uno studio di Guagnano (provenienti da Berlino). Durante la festa patronale di Santa Cristina, Comdon e i suoi compagni hanno  assistito al passaggio della processione accompagnata dalla banda di ottoni. L’atmosfera, le armonie colpirono profondamente l’immaginario di Zach Comdon che in una sola notte ha scritto e composto la title track dell’album, Gallipoli.

Pubblicità