Riparte da Aradeo il progetto “Periferie al centro”, tra cultura e inclusione sociale

330

Aradeo – Dopo la fine del lockdown, anche per i teatri è tempo di ripartire e riprendere il percorso interrotto. Succede così anche per “Periferie al centro”, l’intervento di inclusione culturale e sociale della Regione Puglia-Assessorato all’Industria turistica e culturale e Assessorato al Bilancio e programmazione unitaria, Politiche giovanili, Sport per tutti, coordinato dal Teatro pubblico pugliese.

Al bando hanno partecipato in tutta la regione 51 soggetti, 33 sono stati ammessi al finanziamento. Dopo la pausa per il Covid-19, si tratta ora di rimodulare le attività e rivedere i tempi.

“Altri luoghi arte e cultura”

Ad Aradeo domani 28 giugno il progetto “Altri luoghi, arte e cultura” di Le Giravolte riprenderà il calendario delle attività attraverso un incontro con Bruno Tognolini. Anche gli altri progetti si accingono a organizzare i laboratori e a rivedere i tempi di realizzazione.

«Con la ripartenza del progetto “Periferie al Centro” cogliamo un segnale di speranza per l’intera comunità culturale pugliese – afferma il presidente del Teatro pubblico pugliese, Giuseppe D’Urso -. L’intero settore della formazione teatrale e dello spettacolo dal vivo hanno bisogno di iniezioni di fiducia, e questa iniziativa va proprio nella direzione di favorire la ripartenza anche nei piccoli Comuni della Puglia».

101 le “periferie” coinvolte

Diversi infatti i Comuni pugliesi coinvolti nel progetto: in totale, considerando i progetti vincitori, sono 101 le periferie coinvolte, tra Comuni e quartieri periferici di città.