Rigenerazione urbana e cinque milioni da spendere: “Ecco come si può intervenire agli ex Salesiani”. Lo spiega “Gallipoli futura”

384
Flavio Fasano

Gallipoli – Ci sono cinque (potenziali) milioni di euro in ballo per la rigenerazione urbana (come previsto dal Dcpm del 21 gennaio scorso per i Comuni con più di 15mila abitanti), ed il gruppo consigliare “Gallipoli futura” dettaglia la propria proposta relativa alla “Casa delle culture e delle arti” da realizzare presso l’edificio degli ex Salesiani, su lungomare Galilei.

«In merito alla proposta progettuale – si legge in una nota a firma dell’avv. Flavio Fasano – si precisa che la stessa può essere realizzata in due lotti funzionali da effettuarsi in tempi diversi. Con il finanziamento di 5 milioni di euro si può iniziare dal lotto posizionato a Sud della struttura (quello con esposizione sul Lungomare Galilei) per una estensione di mq. 3775 lasciando il secondo intervento ad una fase successiva quando vi saranno altre possibilità economiche. Così anche va sottolineato che l’immobile costruito nel 1949 è sottoposto alla procedura vincolistica dell’art. 12 del codice dei beni culturali e del paesaggio per cui la vendita per poi procedere a demolizione non appare assolutamente possibile».