Rifiuti abbandonati lungo le mura di Gallipoli, controlli e sanzioni

569
Gallipoli – Continuano i controlli sull’abbandono indiscriminato di rifiuti a Gallipoli. Nel centro storico della città, ieri pomeriggio sono intervenuti gli agenti di Polizia locale per sanzionare quanti avevano abbandonato sacchetti di spazzatura e pure un televisore in disuso nei pressi di un cestino gettacarte sul lungomare, proprio nei pressi della cinta muraria.
I trasgressori sono tre: i titolari di un pubblico esercizio e di una struttura ricettiva ed un privato. Sul posto, insieme agli agenti, presente anche il presidente della commissione Ambiente Cosimo Nazaro e gli operatori ecologici della Gial Plast.

“Controlli costanti”

«Abbiamo scovato altri trasgressori, nonostante tutte le avvertenze. I cittadini -. commenta Nazaro. – pensano forse che i controlli siano fatti una tantum, in realtà sono costanti e, come affermato più volte, porteremo avanti quest’azione di controllo fino a quando non sarà garantito il decoro assoluto. Ieri ho svolto i controlli personalmente e rimango sempre sbalordito dall’ostinazione di alcuni incivili». Oggetto del controllo sono stati tutti i cestini gettacarte situati lungo la cinta muraria.