Regionalismo differenziato in Sanità: l’Ordine dei medici ne discute a Lecce

568

L’OMCeO (Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri) di Lecce, invita tutti, cittadini, operatori sanitari, amministratori, all’evento organizzato per il 28 giugno all’Arthotel di Lecce su “Regionalismo differenziato in sanità”.

A partire dalle 16, moderato dal dottor Tornesello, un serrato confronto tra autorevoli giuristi, sociologi, amministratori, politici, rappresentanti dei medici e dei cittadini provenienti da tutta Italia cercherà di chiarire – da vari punti di vista e sensibilità – il significato del “Regionalismo differenziato” che in queste ore il Governo nazionale sta ponendo – nel chiuso delle stanze del potere e con evidenti contraddizioni – come priorità nell’azione politica.

Le ricadute dell’autonomia differenziata in materia di Sanità nella nostra realtà e in particolare nel nostro territorio appaiono devastanti.

Pubblicità

Le differenze esistenti sono già così significative e la scarsità delle risorse così critica che ulteriori divari nell’erogazione delle prestazioni sanitarie potrebbero rappresentare il crollo definitivo del sistema sanitario nazionale e dei suoi valori portanti di equità e universalità dell’accesso alle cure.

Una ineguale distribuzione delle ricchezze e delle risorse ratificherà infatti una diseguale fruizione della sanità, diritto fondamentale garantito a tutti in eguale misura.

Se l’autonomia può anche rappresentare un’opportunità, quando questa è differenziata nelle risorse devolute si traduce nella negazione di un diritto costituzionale fondamentale.

Uno spot pubblicitario, realizzato dall’Ordine dei medici, sarà presentato in anteprima per sintetizzare le criticità che questo argomento presenta. Questo particolare e significativo evento è particolarmente rivolto ai cittadini, perché non siano vittime passive di decisioni incomprensibili, ma attivi fruitori del servizio sanitario, protagonisti di una sfida democratica e di civiltà, di un patto per la salute che, insieme, l’Ordine vuole garantire e rilanciare con la sua testimonianza. 

Donato De Giorgi, presidente dell’Ordine – Lecce

Pubblicità