depuratoreGALLIPOLI. Quando i giornalisti erano ormai andati ad inviare il loro articolo ai giornali, il convegno su reflui del depuratore e il loro destino ha avuto la svolta, facendo intendere chiaramente lo scopo dell’iniziativa (non nuova) nella biblioteca di Sant’Angelo gremita. «Per il periodo invernale e per casi di emergenza la condotta a mare va assolutamente fatta»: lo ha detto nei minuti finali durante l’intervento conclusivo l’assessore regionale Giovanni Giannini (Difesa del suolo, Risorse Idriche Tutela acque tra le altre deleghe). Le sue parole non erano rivolte solo ai gallipolini che su quella linea ancora non ci stanno ma anche ai neretini: Nardò, com’è noto, ha in atto con la Regione Puglia un braccio di ferro proprio contro la condotta a mare che nel protocollo d’intesa (poi stracciato dalla nuova Amministrazione) era stato portato a due km dalla costa.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Pubblicità

Commenta la notizia!