Rapina al Conad di Casarano, i due autori condannati a quattro anni ciascuno

7467

Casarano – Due condanne a quattro anni di reclusione ciascuno sono state inflitte agli autori della rapina dello scorso 7 maggio al supermercato Conad di viale Stazione a Casarano. Sul banco degli imputati il 44enne Daniele Buono ed il 51enne Cosimo Fossanova, entrambi di Casarano, i quali, supportati dei rispettivi legali, hanno fatto ricorso al patteggiamento della pena.

Ad aggravare la pena sono state le minacce di morte contro alcuni clienti del supermercato. L’irruzione avvenne intorno a mezzogiorno con una pistola scacciacani calibro 38, priva del relativo tappo rosso, poi ritrovata dai carabinieri in casa di Buono. Fu lo stesso 44enne, inchiodato dalle telecamere di videosorveglianza, a permettere ai militari di trovare l’arma,  nascosta all’interno di un’intercapedine nello scantinato condominiale di sua pertinenza. I carabinieri trovarono anche tre proiettili inesplosi.

In un terreno nei pressi di via Mercantini (non lontano dal ponte sulla ferrovia di via Solferino), i carabinieri ritrovarono pure le due biciclette mountain bike e l’abbigliamento, felpa, tuta, giubbino in naylon e due paia di guanti, utilizzati per compiere la rapina che fruttò circa 1.200 euro.

Pubblicità
Pubblicità