Ragazzi a scuola di ecologia, progetto sul mare con la Lega navale di Morciano di Leuca

393

Torre Vado (Morciano di Leuca) – Due nuovi appuntamenti per il progetto “Il riciclo che naviga” promosso dalla sezione di Torre Vado della Lega navale italiana, in collaborazione con gli Istituti comprensivi di Salve-Morciano-Patù e di Presicce- Acquarica del Capo, diretti rispettivamente da Chiara Vantaggiato e Anna Lena Manca. Il 23 maggio ci sarà la raccolta del materiale di riciclo necessario per la realizzazione di una barca a vela, presso il litorale di Torre Vado; e il 2 giugno con una regata e premiazione delle imbarcazioni costruite dai ragazzi presso la spiaggia di Pescoluse.

Le due date sono state presentate oggi in un incontro nella sala polivalente di Torre Vado alla quale hanno partecipato i veri protagonisti delle iniziative intraprese: oltre 200 alunni dei due Istituti comprensivi coinvolti con i loro dirigenti e alcuni amministratori.

«Bisogna partire dai ragazzi – afferma  Ada Carolina Coluccello, presidente della sezione della Lega navale di Torre Vado – per sensibilizzare sul tema della tutela del mare. Ci sono nuovi Istituti che vogliono entrare a far parte del progetto, non possiamo che essere contenti».

Pubblicità

All’incontro ha partecipato anche il docente dell’Università del Salento, Stefano Piraino, che ha tenuto una conferenza scientifica sul tema “La Crescita Blu. Il Mare come risorsa”. Il progetto va avanti da diversi anni e ha coinvolto centinaia di ragazzi di ogni età. Presente anche Andrea Retucci,  delegato regionale della Lega Navale Italiana.

Nei mesi scorsi, intanto, sono state portate a termine alcune iniziative: letture legate al mare con l’esperta Fabiana Renzo, la creazione di  disegni e manufatti con materiali di riciclo, un percorso di esplorazione del mare nella letteratura e nel mito, nella poesia e nella fiaba con Alibi Teatro e Libreria Idrusa. Al progetto hanno preso parte anche Davide Botrugno, Giuseppe Protopapa Rossetti e Tonio Cazzato facendo scoprire ai giovani marinai e futuri esploratori le tecniche e i trucchi dell’arte marinara, soprattutto come lavorare in equipaggio, dall’armamento di una barca a vela alla navigazione.

 

Pubblicità