Raccontare le libertà negate: concorso per studenti lanciato dall’associazione intercomunale Anpi di Gallipoli

435
Inaugurazione sede Anpi Gallipoli (foto d’archivio)

Gallipoli – Diritti e libertà negate, ieri e oggi, sono i temi su cui sono chiamati a esprimersi gli studenti delle scuole secondarie della provincia di Lecce in un concorso lanciato dall’Anpi (associazione nazionale partigiani) intercomunale di Gallipoli in collaborazione con Anpi Lecce e “Piazzasalento”.

La partecipazione è aperta sia a studenti singoli che in gruppo, che potranno presentare elaborati testuali (in prosa o poesia), grafico-pittorici o multimediali per raccontare i temi oggetto del concorso.

Info e dettagli

I moduli di adesione (da scaricare qui) vanno inviati entro il 31 gennaio a anpintercomunalegallipoli@gmail.com, mentre il termine per l’invio degli elaborati è fissato al 28 febbraio.

I testi, in particolare, dovranno avere una lunghezza massima di 500 parole se in prosa, 200 per la poesia. Gli elaborati grafico-pittorici possono essere realizzati con tecnica libera e devono avere formato A3. Chi partecipa nella sezione multimediale, invece, può candidarsi con una presentazione di massimo 10 diapositive, una fotografia, un video (massimo 3 minuti) o una composizione musicale (massimo 5 minuti).

Gli elaborati verranno giudicati da una commissione composta da docenti, storici e artisti, chiamata a premiare i migliori. I lavori saranno presentati il 25 aprile, in un evento pubblico oppure online (in base alla situazione Covid). I testi in gara, inoltre, verranno pubblicati sulla rivista di Anpi nazionale “Patria indipendente” e su “Piazzasalento”. Per maggiori dettagli si può scaricare qui il bando del concorso.